La figura del coordinatore della sicurezza per la progettazione CSP

Il Coordinatore della Sicurezza in fase di progettazione CSP, è un soggetto nominato dal committente, in possesso dei requisiti previsti dall’art. 98 del D. M. 81/08 e s.m.i.

Coordinatore della SicurezzaIl Coordinatore della Sicurezza per la progettazione deve essere nominato non appena il committente decide di effettuare un progetto di ristrutturazione o manutenzione straordinaria della sua proprietà. Questo in modo da scegliere con i progettisti le migliori soluzioni di sicurezza necessarie che potrebbero modificare il progetto stesso.
Può non essere nominato qualora si tratti di lavori privati non soggetti a permesso di costruire, di importo inferiore ad euro 100.000,00 e affidati ed eseguiti da un’unica impresa. Nel caso di specie le funzioni del Coordinatore della Sicurezza per la progettazione vengono svolte dal coordinatore per l’esecuzione dei lavori. Ad esempio la redazione del piano di sicurezza e coordinamento.

Responsabilità della sicurezza in cantiere

In un cantiere civile, ovvero all’interno di processi di costruzione, le figure coinvolte sono leggermenti differenti di quelle coinvolte in un generico ambito lavorativo. Si possono distinguere in base all’ambito in cui sono svolte, ovvero in fase di Progettazione o di Esecuzione. Le figure coinvolte in fase di Progettazione o Progetto sono:

Committente

Il Committente è il soggetto per conto del quale viene realizzata l’opera (in caso di opere pubbliche è il soggetto con potere decisionale e di spesa). E’ il perno su cui ruota la sicurezza nei cantieri e rimane sempre un soggetto obbligato in solido. E’ sempre una persona fisica a cui fanno capo le sue responsabilità civili penali salvo quelle attività delegate e affidate con incarico al Responsabile dei Lavori. Qualora il committente risulti in possesso dei requisiti stabiliti dal D. Lgs. 81/08, art. 98, può svolgere direttamente le funzioni del CSP, Coordinatore della Sicurezza per la progettazione. Il committente ha il compito di:

  • verificare l’idoneità tecnico-professionale delle imprese affidatarie, esecutrici e dei lavoratori autonomi o imprese familiari
  • verificare l’attuazione delle norme antinfortunistiche e in caso di mancanza di un appaltatore con i requisiti tecnico professionali ricade sotto la sua responsabilità
  • chiedere alle imprese esecutrici dichiarazione dell’organico medio annuo, denunce dei lavoratori all’INAIL e INPS e dichiarazione relativa al contratto collettivo. Per i cantieri sotto i 200 uomini giorno tale requisito è soddisfatto dal DURC regolare.

 

Richiedi una consulenza ad un Coordinatore per la Sicurezza

Richiedi una consulenza ad un Coordinatore della Sicurezza

 

Responsabilità del committente

Il Committente è sempre responsabile in solido ed è tenuto a verificare le dinamiche di cantiere (interferenze, quadri elettrici di base, corretta divisione dei compiti…). Visto che spesso è a digiuno di sicurezza, va supportato dal Coordinatore della Sicurezza. Il Committente è il fulcro del cantiere in quanto è lui che appalta le imprese e verifica la loro idoneità tecnico professionale. Su di lui ricadono le responsabilità sia in ambito civili che penali. Nel caso di appalti pubblici è sempre una persona fisica ed è quella con potere decisionale e di spesa. Nel caso di sub-appalti è onere anche del Committente verificare l’idoneità tecnica professionale delle imprese esecutrici affidatarie.

Quando è chiamato in causa il Committente

Il Committente è chiamato in causa già in fase di progettazione ovvero con le scelte a base dell’organizzazione del cantiere. Contribuisce alle valutazioni che porteranno all’utilizzo di un materiale piuttosto che un altro. Idem per le scelte architettoniche che possono presentare più o meno rischi in termini di sicurezza. Un esempio può essere la scelta di un parapetto piuttosto che una linea vita per un’attività da svolgere su un tetto. Nel primo caso l’accesso è più agevole e prevede meno rischi. Nel secondo caso invece l’accesso all’area è consentita solo da personale dotato di imbracatura e che abbia frequentato determinati corsi di formazione.

Responsabile dei Lavori (RL)

Il Responsabile Lavori è un soggetto incaricato dal Committente per svolgere le sue funzioni (in ambito pubblico diventa il Responsabile Unico del Procedimento RUP). Il Responsabile Lavori, RL non è una figura obbligatoria e non coincide con il Coordinatore della Sicurezza. Se non viene nominato tutte le responsabilità restano in capo al Committente. E’ opportuno stabilire questi dettagli nel Piano della Sicurezza.

Il Responsabile Lavori, RL è responsabile invece per le sole attività oggetto di incarico. La nomina dell’RL deve avvenire per iscritto, con attribuzione chiara delle responsabilità derivanti dalle indicazioni del Committente o del Responsabile Lavori. Va fatta con una nomina tempestiva, attribuendo una certa autonomia al Responsabile Lavori. Sia economica che di scelta dei mezzi e materiali. Il RL deve possedere i requisiti tecnici e professionali per adempiere a questa attività. Quindi non essere una mera delega de-responsabilizzante.

Progettista

professionista iscritto all’albo che si occupa della progettazione architettonica dell’opera, da non confondere con il Progettista della Sicurezza ovvero il Coordinatore della Sicurezza in Progettazione.

CSP, Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione

Il Coordinatore della Sicurezza è un soggetto incaricato dal Committente o dal RLS per lo svolgimento dei compiti di cui all’articolo 91.

Coordinatore della Sicurezza MilanoRedazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento, PSC

(di cui all’art. 100 e allegato XV) e predisposizione del fascicolo “adatto alle caratteristiche delle opere”. Il PSC deve contenere le informazioni necessarie ai fini della prevenzione e protezione dei rischi in cantiere in fase di esecuzione. Il fascicolo delle opere descrive gli interventi di prevenzione e protezione per la manutenzione dell’opera nel tempo. In linea alle direttive dell’Allegato XVI non viene prodotto per opere di manutenzione ordinaria.

Nomina del CSP

Il CSP Coordinatore della Sicurezza in fase di progettazione va nominato durante la progettazione delle opere e prima della richiesta di presentazione delle offerte. Redige il PSC in coordinamento con i progettisti (architettonici, impianti, antincendio…) valutando i contenuti del progetto, la fasi lavorative prevedibili e durata delle opere.

Prima della redazione del PSC, il Coordinatore della Sicurezza effettua sopralluoghi in loco per valutare criticità e/o eventuali interferenze indicando il tutto nel verbale di riunione

Cosa contiene il PSC

Il PSC deve contenere:

  • informazioni relative alla gestione del traffico interno/esterno rispetto all’area
  • modalità d’uso delle attrezzature
  • procedura per la gestione delle interferenze tra gru
  • gestione delle situazioni di pericolo
  • gestione degli ingressi in cantiere

Quali obblighi ha il coordinatore della sicurezza per la progettazione?

Gli obblighi come da art. 91 del D. M. 81/08 e s.m.i., del coordinatore per la progettazione sono:

  • redige il piano di sicurezza e di coordinamento di cui all’articolo 100, comma 1 del D. M. 81/08 e s.m.i., i cui contenuti sono dettagliatamente specificati nell’ALLEGATO XV del D. M. 81/08 e s.m.i.
  • predispone un fascicolo adattato alle caratteristiche dell’opera, contenente le informazioni utili ai fini della prevenzione e della protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori
  • coordina l’applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 90, comma 190. Il fascicolo di cui al comma 1, lettera b), è preso in considerazione all’atto di eventuali lavori successivi sull’opera
  • effettua la valutazione del rischio dovuto alla presenza di ordigni bellici inesplosi rinvenibili durante le attività di scavo. Quando il coordinatore per la progettazione intenda procedere alla bonifica preventiva del sito nel quale è collocato il cantiere, il committente provvede a incaricare un’impresa specializzata.

Sanzioni

Qualora non si dovesse adempiere ai suddetti obblighi, la normativa prevede sanzioni amministrative (ammenda) e penali (arresto o domiciliari) a seconda dell’infrazione commessa.

Il Coordinatore non entra nel merito del rischio specifico di impresa, materia trattata invece nel POS direttamente dall’impresa. Il Coordinatore della Sicurezza non entrerà nel merito, ad es., di come si manovra una piattaforma elevatrice considerando che il suo utilizzo richiede una formazione specifica e che l’impresa esecutrice avrà del personale formato a riguardo. Il Coordinatore redige il PSC e lo consegna alle imprese che lo analizzano e redigono il POS. Il PSC è parte integrante del contratto di appalto e contiene l’indicazione dei costi.

Fascicolo Tecnico dell’Opera

è quello strumento che servirà alla fine dell’opera ai fini delle manutenzioni. Il PSC serve in fase di progettazione per valutare sicurezza e il costo della stessa, mentre serve per coordinare le imprese durante le opere.
Il Fascicolo Tecnico si redige in fase di progettazione e con il committente si valutano quali saranno le manutenzioni da prevedere nel tempo.

 

Di cosa si occupa il nostro studio professionale in materia di Sicurezza nei Cantieri?

Il nostro studio offre servizi di consulenza sul lavoro alle aziende, servizio di RSPP esterno, formazione dipendenti e gestione di pratiche di progettazione antincendio. Nello specifico ci occupiamo di:

  • Servizio di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, RSPP esterno
  • DVR Documento Valutazione Rischi e DUVRI Documento Unico Valutazione Rischi Interferenze
  • Preparazione del Piano di Emergenza
  • Piano Formativo per la Sicurezza Aziendale
  • Presentazine SCIA al SUAP
  • Redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento nei Cantieri, PSC e Fascicolo Tecnico dell’Opera (FO)
  • Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione (CSP) e Coordinatore per la Sicurezza in fase di Esecuzione (CSE)
  • Assistenza alle imprese alla redazione del POS, Piano Operativo per la Sicurezza
  • Piano Sostitutivo per la Sicurezza, PSS
  • Valutazione del Rischio di Incendio
  • Progettazione Antincendio e presentazione SCIA antincendio Milano
  • Preparazione e inoltro Modulistica SCIA Vigili del Fuoco
  • Corsi Antincendio

compila il form per un primo contatto.

 

 

 

Richiedi una consulenza ad un Coordinatore della Sicurezza - Milano

Richiedi una consulenza ad un Coordinatore della Sicurezza – Milano